Intervista a Sergio Marchionne

Sergio Marchionne, nato a Chieti il 26 giugno del 1952. Una curiosità, per i maglioncini ha uno stilista daltonico o ha cattivo gusto di suo?

Carriera. Lei è nel Consiglio di Amministrazione della Philip Morris, è lì che ha cominciato a fumarsi il cervello?

Nel 2006 è stato nominato cavaliere del lavoro, ora fonda la FCA, la prossima mossa sarà trombarsi la nipote di Mubarak?

Nel 2010 ha dichiarato: “La Fiat farebbe meglio senza questo paese”. Ha mai pensato il viceversa?

Nel 2011 lei ha lanciato un OPA sulla OPEL. E’ vero che il suo sogno era conquistare il mondo con una fusione OPEL e FCA

A proposito del nuovo nome, Dottor Marchionne, ma chiamarla CFA le sembrava troppo sobrio o è un diversivo per non far parlare delle auto fatte con il CLO?

Lei ha detto che qualsiasi debito verso lo stato italiano è stato ripagato e che non vuol alcun “grazie”. Con i “vaffanculo” che rapporto ha?

E’ d’accordo se le dico che la frase “Torino, capitale italiana dell’automobile.” È passata dal libro di geografia a quello di Storia?

Mi tolga una curiosità: ma è vero che la Opel ha già fatto causa alla FCA per tutelare la Escort?

Senta, ma è vero che gli operai della FIOM di Pomigliano e Termini Imerese volevano farle una festa a sorpresa il giorno che era in ferie la sua scorta ??

Adesso che finalmente la FCA è una realtà, ci conferma che la topolina era una anticipazione?

Quanto ci avete pensato prima di chiamarla FCA? Più o meno del tempo di un’eiaculazione precoce?

Parliamo del futuro. MI conferma che il prossimo modello della nuova FCA sarà la Punto G?

Per concludere. E’ d’accordo con chi descrive così la vostra nuova azienda: sede in Olanda, tasse in Gb e operai in culo


'Intervista a Sergio Marchionne' has no comments

Be the first to comment this post!

Lascia un commento

ArsenaleK © 2016 - All rights reserved.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: