Kotiompleanni 19 febbraio

calendarioBenicio Del Toro (47), attore, nasce a San Juan il 19 febbraio 1967. All’età di dodici anni si trasferisce con la famiglia in Pennsylvania, dove va a vivere in una fattoria, ma comunque allevato bene ed alimentato ogni mattina. Durante gli studi alla University of California, del Toro si iscrive ad un corso di recitazione, per imparare a fingere quando lo ferma la stradale. Diventa noto al grande pubblico grazie alla sua interpretazione di Fenster ne ‘I soliti sospetti’, con il quale vince l’Independent Spirit Awards. L’anno seguente è Benny Dalmau in ‘Basquiat’ di Julian Schnabel, che gli vale il suo secondo Independent Spirit Award, e poi interpreta Gaspare Spoglia in ‘Fratelli’ di Abel Ferrara. Dopo di che, quelli dell’Independent Spirit Award si sono rotti il cazzo. Nel 1998 gira ‘Paura e delirio a Las Vegas’ che spacca la critica, tra chi lo ritiene una cagata e chi invece al contrario lo considera una grandissima puttanata. Il personaggio di Javier Rodriguez in ‘Traffic’ di Steven Soderbergh gli vale il Golden Globe, il Premio dei critici, il Bafta, l’Orso d’argento a Berlino nonché l’Oscar come miglior attore non protagonista nel 2000, per i quali è costretto ad acquistare una nuova vetrinetta Strommelgud all’Ikea. Dal 1988 al 1992 è stato legato all’attrice Valeria Golino e questo gli è valso il premio Tafazzi alla carriera.

Veronica Pivetti (49), attrice, doppiatrice e sorella di una importante protagonista della fiction ‘Montecitorio’. Debutta nei doppiaggi a soli sette anni, mentre gira in gokart con Felipe Massa. Nel 1995 Carlo Verdone le affida il ruolo della remissiva e sottomessa Fosca nel film ‘Viaggi di nozze’ dove interpreta la moglie di Matteo Renzi. Nel 1996 nel film ‘Metalmeccanico e parrucchiera in un turbine di sesso e politica’, interpreta il ruolo di una parrucchiera leghista: Salvini. Nel 1997 presta la voce a Megara, protagonista del film ‘Hercules’ della Disney che non gliel’ha più restituita. Nel 2010 è protagonista della serie televisiva ‘La ladra’ che si ispira ad un suo dramma familiare.

Daniela Fazzolari (39), attrice, arriva al successo con la soap opera di Canale 5, ‘CentoVetrine’, dove dall’8 gennaio 2001, è presente in 960 puntate finchè il personaggio da lei interpretato muore, mentre guarda inavvertitamente una puntata di ‘Centovetrine’. Nel 2006 gira il film ‘La terza madre’ di Dario Argento, ma dietro non trova nulla. Nel 2011 torna sorprendentemente nel cast di ‘CentoVetrine’, interpretando la sorella di se stessa. Lascia di nuovo la soap nel 2013 per un problema psicologico.

Falco (1957-1998), vero nome Johann Hölzel, cantante e musicista austriaco, il secondo dopo Mozart in ordine di tempo. Nato nel distretto viennese di Margareten, è l’unico ad essere sopravvissuto ad una gravidanza trigemellare a rischio e già da allora si cominciava ad intuire il suo culo immane. Per il suo quarto compleanno riceve un pianoforte e un anno dopo un giradischi, dal balcone della signora di sopra. Nel 1975 esordisce nella sua prima band, gli Umspannwerk. Passerà poi ad altri gruppi, tra cui i notissimi Drahdiwaberl. Nel 1977 Hölzel abita per breve tempo a Berlino Ovest. Là decide di farsi chiamare Falco, per non essere identificato dalla polizia. Originariamente Falco pensò di affiancare al nome anche un cognome, “Gottehrer” (letteralmente, colui che onora Dio), ma lasciò presto cadere l’ipotesi bestemmiando. La sua canzone Ganz Wien, inserita nei concerti come assolo per riempire le pause, lo porta alla ribalta come cantante e viene assunto per riempire diverse pause in tutta l’Austria. Nel 1980 Falco produce il suo primo singolo, Der Kommissar che raggiunge il primo posto nelle classifiche di molti paesi europei. In Canada è disco d’oro. Negli USA raggiunge solo il 73º posto, ma è il primo ad entrare nelle classifiche statunitensi con un testo in tedesco. In Israele è un flop. I gossip, in particolare Alfonso Signorini, lo danno come padre possibile di Nathan.

Fiordaliso (58), Cantante, Figlia d’arte, inizia giovanissima a studiare pianoforte e canto, presso il conservatorio “Giuseppe Nicolini” di Piacenza. Nel 1981 ha inizio la sua carriera solista, con la partecipazione a Castrocaro, dove presenta la canzone ‘Scappa via’, piazzandosi al primo posto, ma dopo che non era rimasto più nessuno. Nel 1982, grazie alla vittoria a Castrocaro, Marina accede di diritto al Festival di Sanremo 1982 nella sezione “A” come aspirante e da allora, per un decennio, sarà una presenza fissa al Festival ligure, sempre ad aspirare. Canta ‘Una sporca poesia’ ed il 45 giri esce con ‘Il canto del cigno’ (scritta da Zucchero) sul lato B. Della cantante. Dopo l’exploit del Festival, Gianni Morandi la sceglie come supporter per il suo nuovo tour, nelle vesti di companatico. Nel 1984 Fiordaliso partecipa, per la terza volta consecutiva, al Festival di Sanremo, raggiungendo l’apice del suo percorso sul palcoscenico dell’Ariston con ‘Non voglio mica la luna’, il suo più grande successo in assoluto, ottenuto senza aspirare. Al termine della tournée estiva italiana, parte il suo primo lungo tour mondiale che, oltre all’Europa, tocca Sudamerica, Russia, Cina e Giappone, ma riescono lo stesso a beccarla attraverso l’Interpol. Nel 1986, la cantante promuove e prende parte in prima persona, assieme a Nino D’Angelo, Pupo Fausto Leali e altri artisti, all’iniziativa di beneficenza e al relativo disco ‘Cantando per la mamma’. Il ricavato del disco viene devoluto alle mogli dei suddetti cantanti. Nel 1987, per la prima volta dal debutto del 1982, Fiordaliso non partecipa a Sanremo ma comunque nessuno se ne accorge. Nel 1991, prende parte per l’ottava volta al Festival di Sanremo dove vince il premio “Hai rotto i coglioni” alla carriera. Incide poi un nuovo album intitolato ‘Il portico di Dio’, che fu anche oggetto di un famoso caso di ritiro di diverse copie dal mercato a causa di un curioso errore di stampa. Nel 2003 la cantante annuncia la sua partecipazione al reality show di Rai 2, «Music Farm». Fiordaliso esce dal reality a due puntate dal termine della trasmissione, eliminata da Riccardo Fogli, che poi, nella puntata finale del 6 giugno, battendo l’altro finalista, Ivan Cattaneo, vincerà il programma. Questo getterà Fiordaliso in un periodo di depressione senza fine. Dal 2004 al 2006, esordisce come co-conduttrice televisiva, nel programma di Rai 2 ‘Piazza Grande’, accanto a Giancarlo Magalli e Mara Carfagna. Nel corso del 2011 la cantante è ancora in giro nei teatri con la 5 stagione del fortunato musical ‘Menopause’ a fianco di Fioretta Mari, Manuela Metri ed Emanuela Aureli che prende il posto di Marisa Laurito, nel quale recitano come esperte del ramo. Nell’autunno 2013 sarà presente nel cast di ‘Tale e quale show’ in onda su Rai Uno dove perderà la puntata interpretando se stessa.

 


'Kotiompleanni 19 febbraio' has no comments

Be the first to comment this post!

Lascia un commento

ArsenaleK © 2016 - All rights reserved.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: