Kotiompleanni 26 febbraio

Fernando Llorente (29) calciatore spagnolo. All’età di 9 anni ha iniziato a giocare nelle giovanili del Funes e l’anno seguente in quelle del River Ebro, poi il padre gli ha requisito la Playstation 2. Il 16 gennaio 2005 Llorente ha esordito in prima squadra come portatore di Powerade all’arancio. Dopo aver iniziato la stagione 2005-2006 segnando nella prima gara ufficiale dell’Athletic Bilbao, Llorente ha avuto difficoltà sotto il profilo realizzativo anche a causa di alcuni infortuni tra cui una distorsione al ginocchio, una gastroenterite, e un affaticamento muscolare, vincendo senza avversari il trofeo “Sfiga en la Liga”. Il 24 agosto 2013 ha esordito nel campionato italiano, subentrando a Mirko Vučinić negli ultimi minuti dell’incontro Sampdoria-Juventus, che gli ha causato la rottura di una bottiglia e una strage in famiglia. Il 22 settembre seguente, alla prima partita da titolare, ha segnato la prima rete con la maglia bianconera realizzando il gol del definitivo 2-1 contro il Verona con un colpo di testa su assist di Nicola Rizzoli. Nel maggio del 2012 è stato inserito dal CT del Bosque nella lista dei 23 convocati per l’Europeo 2012 in Polonia e Ucraina.  Nel corso della manifestazione, vinta dalla Spagna grazie al 4-0 in finale contro l’Italia, Llorente non è mai stato schierato e questa è stata una delle mosse vincenti.

Emmanuel Adebayor (30) calciatore togolese, nel 2008 è stato nominato miglior calciatore africano dell’anno, diventando il primo togolese ad essere insignito di questo riconoscimento. Nel Togo si stanno ancora chiedendo cosa cazzo c’entri tutto ciò con i bastoncini ricoperti di cioccolato. Viene citato nella canzone P.E.S. dei Club Dogo con la frase di Jake La Furia “Sono un goleador zio, il boss del turnover, come Adebayor, prima punta, numero 9!” che è valso a Jake il premio “Cantante più tenero” tra i cannibali del Togo. Notato nel suo paese dal club francese del Metz, Adebayor entra in squadra dopo un provino nel 1999, realizzato con Eva Henger. Il 13 gennaio 2006 si trasferisce all’Arsenal per 4 milioni di sterline, che aveva racimolato con pazienza fino a quel giorno. Al termine dell’anno solare 2008 viene nominato Calciatore africano dell’anno, risultando l’unico davanti all’ivoriano Drogba. Gli altri avevano preferito stargli dietro. Il 12 settembre 2009 segna contro la sua vecchia squadra in Manchester City-Arsenal 4-2. In quella partita ha prima colpito con i tacchetti il volto di van Persie migliorandone il look, poi ha esultato in modo provocatorio, accorrendo sotto il settore riservato ai tifosi ospiti che lo hanno osannato. L’8 gennaio 2010, il pullman togolese che attraversa il confine angolano per disputare la Coppa delle Nazioni Africane 2010, subisce un attacco terroristico. Adebayor resta illeso dichiarando di essere sotto shock dopo questo evento. Non aveva mai attraversato il confine angolano.

Na Li (32) tennista cinese, è stata la prima cinese capace di vincere un titolo WTA (Guanghzhou 2004), la prima cinese a raggiungere i quarti in un torneo del Grande Slam (Wimbledon 2006), ad entrare tra le prime 20 del ranking (agosto 2006) e nelle top 10 grazie alla semifinale agli Australian Open 2010, il tutto senza aver mai assaggiato gli involtini primavera. Li Na è diventata professionista nel 1999, prima era solo cinese per hobby. Nel marzo 2002 vince il torneo ITF di Midland. Dopodiché sparisce dal circuito per due anni. Le fonti variano per quanto riguarda le cause di questa assenza, alcuni dicono ‘per “ragioni di salute”, altri, affermano che ha deciso di prendersi una pausa dal tennis professionistico per studiare all’università, altri l’hanno notata nei pressi di una camiceria a Prato. Nel maggio del 2004 Li Na fa il suo ritorno sui campi da tennis, come riga di fondo a Guangzhou. A maggio, a Rabat raggiunge la semifinale, ma una distorsione alla caviglia destra nel match contro Zheng Jie la costringe a stare fuori dai campi per tre mesi. Nonostante ciò ottiene la posizione nr. 33 del ranking delle distorsioni alla caviglia. Nel 2011 Li Na ha vinto il Roland Garros battendo in finale il tennista italiano Francesca Schiavone 6-4, 7-6. Nel 2013 la cinese raggiunge quattro quarti di finale, cioè praticamente una. Fonti bene informate fanno derivare la sua perfezione nel diritto incrociato dal fatto di allenarsi colpendo in top spin della frutta caramellata.

 


'Kotiompleanni 26 febbraio' has no comments

Be the first to comment this post!

Lascia un commento

ArsenaleK © 2016 - All rights reserved.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: