Interknazionale : cosa spinge la gente a farsi certi selfie ?

Ne parliamo con l’eminente psicologo del web. Simon Ashtag.

Caro dottor Ashtag lei è l’autore della ricerca universitaria sui selfie intitolata
‘ che cazzo ti passa per la testa per farti certe foto e renderle pubbliche ‘
alcune domande per lei.

– Da dove nasce questa sua ricerca ?
L’idea nasce da una foto.
Mia figlia, Elizabeth, un giorno decise di pubblicare sul suo profilo Facebook una suo foto in primo piano, che ormai tutti noi chiamiamo selfie.
Questa foto mi ha fatto scattare un campanello d’allarme.
– Può mostrarci questa foto ?
Certo

– E cosa decise di fare allora ?
A quel punto decisi di andare a cercare nuovi indizi, accesi il cellulare di mio figlio Mark per vedere se questa tendenza era diffusa tra tutti i membri della mia famiglia.
– E cosa ci trovò?
Questa foto

– Insomma il fenomeno si stava diffondendo ?
Esatto, così cominciai a stare più attento circa quello che mi circondava, le persone che avevo intorno.
Ed andai a guardare sul sito della pagina del mio Campus universitario.
I ragazzi stavano pubblicando alcune foto di prove per l’annuario studentesco.
Mi colpì molto la foto di Ruben Diaz, il primo della mia classe.
– L’ha portata con se ?
Certo

– E a questo punto ?
A questo punto ho inviato una mail a tutti i miei colleghi e studenti con una semplice domanda
‘ ma succede pure a voi ? ‘
in pochi minuti ricevetti una serie di foto.
– Tipo ?
Queste.
Mia figlia al mattino.
Prof. Lewis
La mia migliore allieva di ginnastica.

Prof. Edward
L’ultimo saluto alla nonna.

Teresa.
– Certo che dottor Ashtag è veramente un mondo difficile quello che stiamo vivendo.
Veramente, ma io non voglio accettarlo così com’è.
– E cosa ha deciso di fare ?
Voglio andare in giro e cercare di riportare la gente sulla retta via.
Il dottor Simon Ashtag.


'Interknazionale : cosa spinge la gente a farsi certi selfie ?' has no comments

Be the first to comment this post!

Lascia un commento

ArsenaleK © 2016 - All rights reserved.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: