Protési verso la galera

PROTESI_VERSOOscar Pistorius si descrive in aula come un uomo terrorizzato. Ogni volta che deve allacciarsi le scarpe.

Pistorius racconta di aver sfondato la porta del bagno con una mazza di legno. O, come piace dire a noi precisi, con una pedata.

Prima di scardinarla a mazzate, ha crivellato la porta del bagno di colpi. Manco ci fosse dentro mia sorella.

Pistorius:Volevo proteggerla“. “Purtroppo ho avuto il sopravvento“.

Negli ultimi tempi Pistorius era geloso, possessivo, e irritabile:

la verità, ti vedi con qualcun arto?

Cosa ha lui che io non ho?

(Pistorius è il classico uomo che detesta essere mollato)

L’ex campione sostiene di aver sparato convinto che ci fosse un intruso. Nella sua vita.

Prima di soccorrere la fidanzata agonizzante Pistorius ha perso tempo per calzare le protesi. “Non volevo spaventarla arrivando sulle mani“.

Pistorius:Appena ho sentito rumori dal bagno ho pensato ad armarmi“. Ma bastava aprire la finestra.

Ho sparato prima di capire“. Qualcuno disarmi Gasparri.

Sono parse improbabili le scuse di Pistorius: “Stavo pulendo una gamba e mi è partito un colpo“.

Sparai 4 colpi senza accorgermene“. E ora, questa cazzata.

A Pistorius è stato chiesto di  mimare in aula il gesto con cui ha sfondato la porta. “Dai, adesso ci fai il canguro?

Il primo mio pensiero ogni mattina è per lei“. E gli costa una fortuna in munizioni e porte del bagno.

(Cliccare sulla prima parola di ogni battuta per conoscere autore e versione originale sull’ArsenaleK)

Autori: [rostokkio, jackbass68, EnricoAntonioCameriere, montales, LVIX, Baronda, MikusRBG, gb_durden]

 ArsenaleKnew 


'Protési verso la galera' has no comments

Be the first to comment this post!

Lascia un commento

ArsenaleK © 2016 - All rights reserved.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: