Malattie imbarazzanti: la Marioborghezzite

Storia – Detta anche Sindrome di Mario Borghezio, dal nome di un malato tristemente noto alle cronache, la malattia si è diffusa in Italia negli ultimi trent’anni. Il primo a diagnosticarla fu un medico che osservò da vicino il comizio di un leghista ed esclamò: “Cazzo, ma questo è malato”.

Cause – Rapporti sessuali con madri dei cretini possono causare gravi anomalie del feto, con il pericolo di sviluppare la malattia nell’adolescenza. Il rischio aumenta quando il soggetto è esposto a propaganda nazista, musica di Wagner, birra di quart’ordine, vecchi che commentano cantieri.

Sintomi – Il soggetto presenta fin dalla nascita deficit intellettivo, aspetto ripugnante, sudore eccessivo e salivazione a lunga gittata mentre parla. Benché goffo e stupido, è inspiegabilmente convinto di appartenere a una razza superiore. Spesso vengono riscontrate allucinazioni che compromettono l’interpretazione della carte geografiche, con possibilità di vederci addirittura regioni inesistenti, come la Padania. La persona colpita da marioborghezite può sparare cazzate in qualsiasi momento, con peggioramento del quadro clinico in presenza di microfoni, soprattutto quelli della trasmissione “La Zanzara”. Sono state osservate reazioni allergiche nelle vicinanze di libri e aule scolastiche. Nei casi più gravi, i malati sono in pericolo di vita, perché vien voglia di picchiarli a sangue con oggetti contundenti.

Cure–  Per ora non esistono terapie. L’unica arma efficace sembra la prevenzione: disinfestazioni degli ambienti contaminati da croci celtiche e minchiate simili, sterilizzazione della madre dei cretini, isolamento dei malati.


'Malattie imbarazzanti: la Marioborghezzite' has no comments

Be the first to comment this post!

Lascia un commento

ArsenaleK © 2016 - All rights reserved.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: