Le mille e una botte

Trovati morti tre ragazzi israeliani. Come dei palestinesi qualsiasi.

«Hamas la pagherà», ha minacciato Netanyahu dopo aver ricevuto una multa per divieto di sosta.

Israele – Tempesta di bombe su Gaza. Crepi l’avarizia.

Tra le vittime il Comandante delle forze navali di Hamas. «Stava preparando una barchetta di carta».

Molti bambini sono stati feriti dalle schegge. A Gaza è allarme tetano.

Ormai le soluzioni per la pace in Palestina sono ridotte alla speranza che un meteorite spazzi via tutto il Medio Oriente.

Hamas: «Porteremo l’inferno». No, è uscito Ovidio.

Hamas sembra aver incrementato la gittata dei razzi puntati contro Israele. Il prossimo passo sarà farli lanciare da chi possiede entrambi gli occhi.

Il Presidente palestinese Abu Mazen chiede un intervento urgente della diplomazia internazionale. Tipo riferire a Kim Jong Un: «Gli israeliani hanno detto che sei un sacco di merda».

Shimon Peres avverte che, se non cesseranno i razzi da Gaza, ci sarà un’offensiva. Si è allenato abbastanza.

Gesto distensivo di Netanyahu che ha condannato l’omicidio di un giovane palestinese. Con duemila anni di ritardo.

Pare che donne e bambini siano stati usati come scudi umani. Unanime il giudizio della comunità internazionale: «Non funzionano».
 

[Autori: ExWang, Tanuccio, Rostokkio, Decadimento protonico, LVIX, Sofino, Atom Heart Mother, DPascotto — Illustrazioni: Mangla]

Qui la Seconda Parte
 

ArsenaleK


'Le mille e una botte' have 1 comment

  1. 10 Luglio 2014 @ 19:04 returnofthemack

    queste eterne botte e risposte tra israeliani e palestinesi sono la patente dimostrazione che è l’ambiente in cui si vive a formare il carattere e il modo in cui si affrontano i fatti della vita.
    gli ebrei commercianti, artigiani, piccoli funzionari mitteleuropei terrorizzati da tutto e tutti sono diventati come i loro coinquilini arabi: una banda di teste di caxxo capaci solo di violenza incontrollata.

    Reply


Lascia un commento

ArsenaleK © 2016 - All rights reserved.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: