Le mille e una botte – Seconda puntata

Se il Papa volesse davvero la pace in Palestina, direbbe la verità: «Dio non esiste. Siete il popolo eletto da un personaggio di fantasia».

Prima di bombardare, Israele ha avvertito la popolazione: «Vi abbiamo parlato della nostra nuova offerta telefonica You Bomb?»

Israele avverte la popolazione prima di bombardare. «Allontanatevi e comprate i pop corn, che comunque lo spettacolo è bello».

Benjamin Netanyahu ha avuto un lungo colloquio telefonico con Ban Ki-moon. Naturalmente a carico del destinatario.

Israele lancia la missione di terra. Si chiamerà “Occhio a non inciampare sui detriti”.

Israele ha dato l’ultimatum ai palestinesi con dei volantini: “Lasciate le case”. Un po’ come fa Equitalia con noi.

Finale mondiale. C’è un invasore in campo ma nessuno mostra le immagini. Si chiama Israele. 

Israele ad Hamas: «Fermatevi!». Che qui c’è gente che sta cercando di prendere la mira.

Gaza, 150 morti. Israele: «Oggi grande attacco». Ormai è chiaro, puntano al Nobel per la pace.

Ancora vittime a Gaza: “Orfanotrofio colpito dai raid”. Che teneri gli israeliani, gli volevano far conoscere i genitori.

Missile israeliano su orfanotrofio: uccise 3 bimbe disabili. Adesso sono come tutti gli altri.
 

[Autori: ArsenaleK, Faberbros,  Atom, Rostokkio, LVIX, FBreznev, FootTVItalia, Decadimento protonico, MikusRB — Illustrazioni: Mangla]

Qui la Prima Parte
Qui la Terza Parte
 

ArsenaleK


'Le mille e una botte – Seconda puntata' has no comments

Be the first to comment this post!

Lascia un commento

ArsenaleK © 2016 - All rights reserved.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: