Kotiompleanni 31 luglio

Mario Bava

http://it.wikipedia.org/wiki/Mario_Bava

 

Figlio di Eugenio, il direttore della fotografia di “Quo vadis” e “Cabiria”, Mario Bava è l’antesignano del cinema contemporaneo, ma fino agli anni 90 non se lo filava nessuno. A un certo punto Tarantino disse che era un maestro e tutti assentirono. Ma, scusatemi, non potevate anade a vederveli negli anni 70 i suoi film? Autoironico odiava visceralmente alcune sue pellicole, sarebbe auspicabile facesse lo stesso Moccia con tutta la sua opera. Bistrattato dagli italiani era venerato da grandi registi quali Tarantino, Burton, Scorsese, Landis, Dante. Vuol dire che ci meritiamo i Vanzina. Morì prima di potere realizzare un film sul figlio di King Kong da girarsi a Ponza. Genio puro.

 

Antonio Conte

http://it.wikipedia.org/wiki/Antonio_Conte

 

Giocatore e allenatore con la passione delle scommesse. Ama farsi indagare per illeciti sportivi. E’ una passione che ha scoperto sin da piccolo e oramai vuole completare la collezione. Ha messo un annuncio su Ebay perchè gli mancherebbe solo un’indagine nel campionato guatemalteco e una in quello nepalese. Dopo avere perso tutti i capelli quando i dirigenti della Juve gli comunicarono che non erano riusciti a comprare un arbitro, non si scoraggiò e si diede subito da fare. Come primo tentativo seminò sulla testa delle scimmiette di mare e innaffiò abbondantemente. Il risultato non fu perfetto, ma venne preso per fare il biondino di “Kiss me Licia”. Allora attaccò al cranio, in diversi tentativi: degli steli di prezzemolo, un gatto morto, uno zerbino e un moccio Vileda. Un giorno però incontrò Cesare Ragazzi i due si innamorarono e Cesare divenne hair stylist di Antonio.

 

Luca Ward

http://it.wikipedia.org/wiki/Luca_Ward

 

Luca Ward segue la scia dei grandi doppiatori italiani. Come si ricorda spesso, la scuola di doppiaggio italiana è una delle più grandi al mondo, perchè non avete sentito De Niro che dice “Sei tutto chiacchiere e distintivo” in greco. Il suo è un inizio in grande stile quando primeggia in produzioni blasonatissime quali “Cento Vetrine”, “Un posto alle poste” e “Tre rose per Eva. Tirchio! Poi non lamentarti se non te la dà…” Negli sceneggiati si affianca a stelle di prima grandezza dello schermo, quali Lucrezia Lante della Rovere in Barbareschi, Kaspar Capparoni e Flipper il defino. Nel 2010 partecipa all’Isola dei famosi, e si classifica secondo come “Miglior sfigato”.

 

Wesley Snipes

http://it.wikipedia.org/wiki/Wesley_Snipes

 

Attore statunitense di colore viene scelto per parti di esperto di arti marziali da registi daltonici. Nel 2008 viene condannato a tre anni di carcere per non avere pagato le tasse. Partendo da questa sua esperienza dolorosa scrive una sceneggiatura per un film di fantascienza da distribuire in Italia. Ampio il dibattito politico si scatenò su questo tema. Si può andare davvero in galera per evasione di tasse? I più, allibiti, hanno ritenuto che il film fosse stato prodotto da Bob Giacobbo. Renzi ha affermato “Noi andiamo avanti lo stesso, abbiamo avuto il 41%!” Gasparri invece “E allora le foibe?” E Calderoli ”Uè, l’è mica no un film, è un fatto vero, ma l’è finì il galera perchè l’è un nègher!”

 

 

www.enricoantoniocameriere.it


'Kotiompleanni 31 luglio' has no comments

Be the first to comment this post!

Lascia un commento

ArsenaleK © 2016 - All rights reserved.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: