Nu juorno buono

Napul’è

Napoli, non si ferma all’alt: ragazzo di 17 anni ucciso dai carabinieri. La Polizia era in sciopero.

Ancora incerta la ricostruzione. Non è chiaro se il carabiniere fosse sul suolo italiano quando ha sparato.

napoliIl giovane ha forzato un posto di blocco mentre viaggiava senza casco, sprovvisto di patentino, su uno scooter non suo e con l’assicurazione scaduta. Però aveva la precedenza.

A bordo del motorino c’erano tre persone. Per questo non riuscivano a impennare.

In tre su uno scooter non si fermano all’alt, un minorenne  ucciso. I carabinieri: «è partito un colpo».  Altrimenti mica ne prendevano solo uno.

Se il ragazzino avesse avuto un estintore in mano a 3 metri di distanza, per il carabiniere sarebbe stato tutto più semplice.

Il rione Traiano sconvolto dalla notizia della morte del diciassettenne incensurato. Come incensurato?

Città in rivolta, bruciate auto della Polizia. Tanto sono senza benzina.

Carabiniere uccide 17enne perché gli parte un colpo per sbaglio. È vecchia ma fa sempre ridere.

 

I tre erano entrambe pregiudicati

Per rendere più credibile la versione dei fatti, i Carabinieri hanno affidato la stesura del verbale al Generale Delfino.

Gli è sfuggita una pistola, gli è sfuggita la sicura, gli è sfuggito il puntamento, e anche il proiettile. Li prendono proprio sbadati.

Viaggiava senza casco, sprovvisto di patentino, su uno scooter non suo e con l’assicurazione scaduta. Il ragazzo forse vittima dei luoghi comuni.

L’Autorità Giudiziaria sta interrogando gli abitanti del quartiere per ricostruire la dinamica dei fatti. Ma l’unico testimone attendibile è il falso non vedente del terzo piano.

Il ragazzo sarebbe stato ucciso perché girava con un pregiudicato. Ehy, di Forza Italia: occhio.

Secondo le ultime notizie pare che il proiettile sia stato deviato da un calcinaccio.

Il Sindacato di Polizia: «Un poliziotto perde fino a 400 euro al mese». In proiettili accidentali?

Spunta un video in cui un carabiniere fa irruzione in una sala giochi, urta una stecca da biliardo e realizza un triplo filotto reale ritornato con pallino.

merola grillo

Difficile credere che lui non c’entri.

 

Chi ha avuto ha avuto, chi ha dato ha dato.

“Era un ragazzo d’oro».
Ogni “saltapostodiblocco” è bello a mamma sua.

Non meritava di finire così. In un editoriale di Saviano.

Il carabiniere che ha ucciso il ragazzino napoletano è una merda. Scusate, stavo pulendo la tastiera e mi è partito un parere.

In tre sullo scooter,  senza patente, fuga al posto di blocco. E il carabiniere? Lui ha solo ucciso un ragazzo.

Non si può morire così a diciassette anni solo perché vivi in un quartiere “difficile”.
Per mano del clan rivale, quello è il modo giusto.

Qualcuno azzarda: «La camorra ci protegge, lo Stato ci uccide». Vero, i proiettili della camorra non sono mai accidentali.

A Napoli c’è indignazione per il minorenne ucciso da un carabiniere. Per non parlare dell’eliminazione col Bilbao.

La vicenda ha tutte le componenti della tragedia. Un ragazzo morto a Napoli, un carabiniere assassino, un nuovo editoriale di Saviano.

In 200 in corteo per il 17enne ucciso dai carabinieri. Per il pensionato ucciso dalla camorra hanno mandato il certificato medico.

Corteo di 200 persone per il ragazzo ucciso. Viaggiavano su una cinquantina di scooter.

Se fosse stato un pescatore ora leggeremmo solo apologie per il carabiniere eroe.

 

[A cura di ArsenaleK – Autori: BeaN, Danilo Petrelli, Decadimento Protonico, DPascotto, GionStravorto, Giulysua, Lvix, Mikus RB, Jackbass, Paolo De Santis, Pietro Diomede, Rostokkio, Tanuccio – Illustrazioni: Mangla, Rostokkio, Andre21]

 

ArsenaleK


'Nu juorno buono' have 3 comments

  1. 6 Settembre 2014 @ 21:44 ArsenaleK

    stavo pulendo la tastiera … 😀 😀

    Reply

  2. 8 Settembre 2014 @ 12:51 andthencomescinzia

    fantastici!! chiaramente i napoletani camorristi se la prenderanno pure con voi, occhio 😀 !

    Reply


Lascia un commento

ArsenaleK © 2016 - All rights reserved.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: