Zimmer frei

Mi casa es tu casa

La Germania dà prova di grande umanità con i profughi. Allora erano proprio i greci che gli stavano sui coglioni.

Germania accoglie i siriani, le autorità si augurano che il processo di integrazione avvenga presto. Già indossano i sandali col calzino.

Il Papa: “Ogni parrocchia, monastero e santuario ospiti una famiglia, incominciando dalla mia diocesi di Roma”.
Bertone: “Non ho posto”.

Il Premier finlandese offre la sua casa ai migranti. Per non essere da meno, anche Renzi ha offerto ai migranti la casa del Premier finlandese.

Salvini: “Accogliere solo profughi vicini alla mia cultura”.
“Tre per due?”
“Quattro”
“Ok, rimanga pure”.

“La Merkel ha aspettato migliaia di morti prima di svegliarsi”. Poi qualcuno ha avuto il coraggio di baciarla.

Stessa spiaggia, stesso mare

Ha destato scalpore la decisione di alcuni giornali di pubblicare le foto di Aylan, il bimbo curdo ritrovato morto su una spiaggia della Turchia; se l’intento era quello di scioccare il lettore sarebbe bastata una foto della Meloni.

Molti di quelli che si indignano per la tragedia del piccolo siriano hanno passato l’estate ad augurare la morte ai bambini che giocavano in spiaggia.

A cosa serve pubblicare la foto di un bambino morto? Non a molto, ma per un giorno i clandestini li hanno chiamati nuovamente profughi.

L’Italia è quel paese in cui la foto di un bimbo annegato provoca un vespaio di polemiche e nessuna di queste riguarda il bambino.

Il Premier britannico Cameron sul bimbo morto: “Da padre sono scosso”. È da politico che non gliene fotte una minchia.

Primi provvedimenti dopo il ritrovamento del bambino morto sulla spiaggia di Bodrum. È stata ritirata la bandiera blu.

Senza Parole

Nulla di buono sul fronte orientale

Gli USA avvertono che la crisi dei migranti durerà 20 anni. Lo dicono con la soavità dell’unico paese NATO che ha acceso la polveriera, ma non ce l’ha sotto al culo.

Per il Pentagono l’emergenza migranti durerà un ventennio. Durante il quale i barconi arriveranno in perfetto orario.

Aylan fuggiva da Kobane, bombardata dai turchi, ma Erdogan accusa l’Europa di aver trasformato il Mediterraneo in una tomba. Lui ci mette i fiori.

La GB vuole risolvere il problema dei profughi di guerra con dei raid aerei contro l’Isis in Siria. Funziona sia che mirino bene, sia che mirino male.

Allarme dell’ONU: “Fra 5 anni la striscia di Gaza sarà inabitabile”. Come tutti i posti in cui hai dei vicini di merda.

Lesbo: lacrimogeni contro migranti. Ma no, quello va su BDSM!

Pinne fucile ed occhiaie

Marino da New York: “Se non hai nemici non stai facendo la cosa giusta”. Poi è arrivato Lee Van Cleef e lo ha crivellato di colpi.

Dopo 18 giorni di vacanza ai Caraibi, Marino rientra al Comune di Roma: “Ehi, ma che sono queste facce da funerale?”

Il ritorno di Marino è coinciso con un nubifragio sulla Capitale. Adesso il Sindaco sta facendo snorkeling nelle buche sulla Nomentana.

Intanto a Roma il PD organizza una manifestazione contro la mafia. Non sapevo manco si fossero scissi.

Marino: “Cacciamo la mafia come i fascisti”. Ci ha messo un po’ a tornare dai Caraibi perché stava cacciando i pirati.

Renzi dà delle bestie ai leghisti, Salvini dà dell’imbecille a Renzi. Io per non sbagliare sono d’accordo con tutti e 2.

marino

Serviamo il numero 65656

In Repubblica Ceca i migranti vengono marchiati con l’inchiostro. Qui invece ricevono la tessera del Pd.

La polizia ceca marchia i migranti con un numero sul braccio, per eliminarlo basta una doccia.

Uomini segnati con un pennarello, durissima la nota del M5S: “Non leccano le punte”.

Commuove il mondo la bimba siriana nata nella stazione di Budapest. In omaggio alla vita è stata chiamata “Speranza numero 12.345”

Il fatto che in Italia i migranti non abbiano mai preso d’assalto i treni dovrebbe farci riflettere sulla condizione delle nostre ferrovie.

Indignarsi per l’invasione di migranti in Europa è come incazzarsi guardando il conto del ristorante dopo essersi abbuffati senza ritegno.

Auschwitz: contro il caldo, docce all’aperto. Così, per rinfrescare la memoria.

Erba di casa mia

A Tradate una manifestazione con manichini senza testa: “Basta immigrati”, ha urlato uno di loro.

Salvini: “Chi è al governo è un imbecille”. Quindi ha ottime possibilità di vincere alle prossime elezioni.

Matteo Renzi: “L’Europa non si deve commuovere, si deve muovere “. Riesce a starmi sul cazzo anche quando ha ragione.

Per Renzi bagno di folla, selfie e applausi a Cernobbio. Tutto documentato dall’Istituto Luce.

Bono Vox ospite di #Renzi ad Expo: “Non chiamateli migranti, ma rifugiati”. Si, in effetti è più orecchiabile.

Il leader degli U2, Bono: “Mandela avrebbe affrontato i rifugiati dicendo: “It is always imposible until is done”. Poi avrebbe spaccato tutto con un grande assolo di vuvuzela.

expo

Bono Vox presenta il nuovo chitarrista degli U2

[Autori: Amotalbrezza, Andre21, Baronda, BeaN, Catia Fioriti, Danilo Petrelli, Elmorisco, FraClaps, Franco Kappa, Gianni Rubagotti, Giulysua, Heliandros, HivSocialVirus, Jackbass, Joe Wine, LizzyTSdrumo, LVIX, Michele Todaro, MikusRB, Montales dissociato, Paguro_Bernardo, ReNudo, Rostokkio, Tenebrosio, Uomo Rana – Illustrazioni: Antani78, Mondo Cana, Baronda, MrAgj – Controllo flussi migratori: Andre21]


'Zimmer frei' have 1 comment

  1. 22 Marzo 2016 @ 12:10 zarathustra

    Renzi dice che chi è contro l’accoglienza è una bestia e chi è favorevole è umano. Questo mi consola. Io spesso accolgo ucraine, russe, ma soprattutto brasiliane.

    Reply


Lascia un commento

ArsenaleK © 2016 - All rights reserved.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: