L’uomo della Loggia

Serviamo la tessera nr. 440

“Di quelli che architettano nell’ombra qualcosa, l’animo, benché nascosto, anzitempo suole tradirsi.”
(Sofocle)

È morto Licio Gelli. Ora bisogna far credere a Berlusconi che fa parte del programma.

Il Gran Maestro è morto ad Arezzo a 96 anni circondato dall’affetto di parenti e amici. Tutti incappucciati.

Pare che le sue ultime parole siano state: “Ma senti che bischerate sta dicendo Renzi a ‪Porta a Porta‬”.

È stato uno dei personaggi più controversi del panorama politico-giudiziario italiano. E senza mai essere premier!

Ai funerali sarà meglio restare al riparo, dall’elicottero lanceranno compassi.

Fascista, golpista, stragista, coinvolto nelle pagine più nere della storia Italiana: e questo quando era di buon umore.

 

lgp2

Grazie dei Fori

“Il vero potere risiede nelle mani dei detentori dei Mass Media”
(Licio Gelli)

Licio Gelli sostenne che l’esplosione alla stazione di Bologna fu causata da una fuga di gas e un mozzicone di sigaretta. Chissà se era fumatore.

Per prendersi Licio Gelli la morte aspettava che Cossutta le restituisse la falce.

Quando Renzi ha detto “Chi ha truffato pagherà”, gliel’ha proprio tirata.

Altro che squadra e compasso, è il momento della pala.

Una vita passata tra P2, varie vicende giudiziarie e problemi con il fisco. Sicuri che sia morto Licio Gelli?

È morto proprio ora che si stava realizzando il suo programma politico.

 

post gelli

 Kiss me Licio

“Tutte le professioni sono delle cospirazioni contro i profani.”
(George Bernard Shaw)

Licio Gelli è morto: non si regge più di quarant’anni con la bocca chiusa.

Ora è in Paradiso. O forse San Pietro sta depistando.

Fu fascista, repubblichino e partigiano. Meglio di lui solo Casini, che sta con chiunque senza nemmeno cambiare giacca.

Nel 2014 dichiarò: “Nel governo Renzi ci sono molte giovani donne che io vedrei molto meglio a occuparsi d’altro”. Ecco chi lo ha ucciso: la Boschi.

In un’intervista disse: “Berlusconi è l’uomo giusto che può portare a compimento il mio disegno politico-istituzionale”. Poi Silvio ha frainteso il simbolo del triangolo.

Comunque io un paletto di frassino lo userei.

 

[Autori: Franco Kappa, Giulysua, Elmorisco, Jackbass, Luca Akira Pesarini, LVIX, Mikus, Mikyag, ReazioniaCatena, ReNudo, Rostokkio, Tenebrosio – Illustrazioni: MrAgj, Cappellov – Special Guest: Labbufala –  Squadra e compasso: Andre21]


'L’uomo della Loggia' have 1 comment

  1. 16 dicembre 2015 @ 08:09 fava.osvaldo@gmail.com

    Caro elmorisco il paletto di frassino lo hai usato anche per Belzebù?

    Va bene che Belfagor è stato contagiato,ma la prudenza non è mai troppa.

    Reply


Lascia un commento

ArsenaleK © 2016 - All rights reserved.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: