FRANKIE HI-NRG MC

FRANKIE HI-NRG MC   by Michele Todaro

Francesco (Pace) Di Gesù,  ma noto al grande pubblico grazie al suo codice fiscale in antica lingua calabrese FrankieHi-nrgMcA179P.

Rapper italiano ( ahahahahahahahahaha ndr ), nasce al freddo e al gelo in una grotta alle porte di Torino, il 25 dicembre (18 luglio del calendario di Frate Indovino ndr) di un anno indefinito.

Per l’evento sono giunti da ogni dove pastori-rapper d’ogni tipo: tedeschi, abruzzesi, maremmani, bergamaschi, delle ande, dei pirenei, sardi, sordi, muti e per non vedenti. E poi c’era pure Moreno.

Non perde tempo e per festeggiare la sua venuta trasforma in quantità industriale i pinoli in pinot e i tufi in tartufi, rendendo la grotta calda, allegra, gioiosa e ansimante. Una gang-bang come direbbe Eminem.

Ricercato dalle autorità, per questioni di incenso e mirra, finita la festa è costretto subito ad emigrare con la famiglia. Si rifugiano in un luogo imprecisato tra Caserta e Pordenone in attesa della terra promessa. Sfortuna vuole che quella di Eros Ramazzotti fa davvero cagare e quindi decidono di attendere la prossima.

Durante l’attesa il piccolo Frankie prende il vizio del rap e nonostante diversi tentativi di uscirne non ne viene a capo.

Nel 1992 inizia la carriera esibendosi come supporter in alcuni concreti e riceve il premio “Dischi&Asini Volanti” per il brano “Fight da Faida”. Quest’anno segna il punto di non ritorno e, ahinoi, sarà rapper per sempre.

Il suo primo album arriva nel 1993, “Verba manent”. Come si intuisce è stato un duro lavoro perché, ogni volta che scriveva due strofe, c’era sempre un colpo di vento che gli faceva volar via i fogli restando solo con le parole. Dopo aver finito il disco si è accorto di avere il pinguino de longhi acceso.

Ormai stufo di aspettare la terra promessa ed in rotta con il padre putativo nel 1997 pubblica il suo secondo album “La morte dei miracoli”. Ma il padre putativo è un tipo abbastanza irascibile, tanto da metterlo in punizione e non far sapere più nulla di lui.

Sanremo mette una buona parola e si ripresenta alle platee nel 2008 partecipando alla kermesse dell’Ariston e pubblicando l’album “DePrimoMaggio”. Sanremo deve imparare a farsi i cazzi suoi.

Nel 2010 scrive per Simone Cristicchi, pezzo con cui andrà a Festival della Canzone Italiana, “Meno Male”. Che sarà anche quello minore, ma sempre male resta.

A partire dalla primavera del 2012 accompagna Fiorella Mannoia nel suo tour. In tempi di crisi, Frankie era il più vantaggioso sulla piazza per caricare e scaricare tutto il necessario per l’acconciatura della rossa cantante.

Gestisce un proprio blog, di cui però non ricorda né user né password quindi l’ultimo post risale a 8223,451 giorni fa.

Sarà in gara al Festival di Sanremo 2014 con i brani un “Un uomo è vivo” e “Pedala”. Svelando così il suo piano di fuga alla fine delle esibizioni.

[Michele Todaro]

ArsenaleK © 2016 - All rights reserved.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: