GIUSY FERRERI

GIUSY FERRERI    by Michele Todaro

Giusy Ferreri, attuale nome d’arte di Giuseppa Gaetana Massima Uga Ferreri ( i genitori volevano un maschietto ndr ).Artista di cui si apprezza soprattutto la fantasia.

Nata a Palermo il 18 aprile 1979 secondo lei, il 17 secondo l’anagrafe, il 14 secondo me.

Si riduce l’età come le showgirl, ma questa è l’unica cosa che divide con le stesse. Cantautrice italiana, sempre secondo lei.

Cresce ad Abbiategrasso, famoso centro residenziale alle porte di Milano, dove sin da piccola coltiva la passione per la musica e il sesso orale.

A 14 anni, anziché drogarsi come tutti i suoi coetanei, inizia a studiare pianoforte e canto e ad esibirsi con cover band rock di qualsiasi tipo: Pop, Corn, Blues, Black, Green, Red, Hard, Sex, Frat , Sord e Mamt.

Per campare affianca alle serate musicali il lavoro di cassiera in una nota cooperativa attiva nella grande distribuzione organizzata. Proprio alla cassa, sognando di essere alla fine di un’esibizione, raggiunge le sue soddisfazioni maggiori con l’operazione bis.Ha capito il suo destino il giorno in cui venne messa agli annunci al microfono.Memorabile il suo modo di dire ‘ la gentile clientela ‘.

Nel 2005 pubblica il suo primo singolo con la BMG Ricordi con il nome d’arte Gaetana, suo secondo nome. Confermando che la fantasia l’ha sempre contraddistinta.

La svolta nel 2008 quando ai provini di XFactor viene notata da una grande della musica italiana: Simona Ventura. Durante le varie puntate del talent show canta pezzi scritti da Tiziano Ferro e duetta con Loredana Bertè, quindi ovviamente non arriva alla vittoria.

Ancora nel 2008 incide il suo primo ellepì dal titolo “Gaetana”, sempre suo secondo nome nonché suo ex nome d’arte. L’apoteosi della fantasia.
In Grecia vende oltre 12mila copie dando il via alla crisi della Repubblica Ellenica.

Pare che nel marzo del 2008 venne picchiata a sangue dal suo agente, quando propose come titolo per il suo secondo album ‘ Rina Gaetana ‘.

Nel 2009 esce il suo secondo album “Fotografie”. Il titolo ha provocato false aspettative nel pubblico che si augurava almeno di poterlo sfogliare, viste le difficoltà nel sentirlo, ma niente neanche quello. Il disco contiene cover di canzoni italiane e internazionali tradotte da Tiziano Ferro che era agli inizi della sua evasione fiscale. Indimenticabile il primo singolo “Ma il cielo è sempre più blu”, talmente rifatto male che lo stesso Rino Gaetano è stato contento di non averlo mai ascoltato.

Il 2011 è l’anno del suo primo Sanremo. Partecipa con il brano “Il mare immenso” che entrerà a far parte del suo terzo album “Il mio universo” pubblicato sempre nello stesso anno. Se non lo ricordate non vi allarmate, non avete l’Alzheimer, semplicemente non se l’è cagato nessuno.

Non si hanno più notizie significative di lei fino all’annuncio della partecipazione al prossimo Festival dove sarà in gara con i brani “L’amore possiede il bene” e “Ti porto a cena con me”. In pratica cerca di scroccare una cena, con l’illusione di darla ad una certa Gaetana.

[Michele Todaro]

ArsenaleK © 2016 - All rights reserved.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: